Comunicazioni Ufficiali

COMUNICATO STAMPA

Modena, 16 settembre 2017

Risultati della Rappresentativa Italiana al Campionato Mondiale

di Health Qi Gong  (Qi Gong della Salute)

7th World Health Qigong Tournament and Exchange-
L’Aja (Olanda) – 11-14 settembre 2017

 
     Una importante manifestazione, configurata anche come Campionato con competizioni e classifiche, ma soprattutto intesa a promuovere in Occidente una Ginnastica finalizzata al mantenimento della salute, basata sui principi della Medicina Cinese, e legata anche alla antica tradizione delle Arti Marziali cinesi: questo il significato della grande riunione, con numerose rappresentanze di ben 20 Paesiper un totale di 248 atleti e praticanti, iscritti alle gare ed alle esibizioni, tenutasi questa settimana a L’Aja in Olanda.
Il QiGong si inserisce nell’ampio orizzonte della millenaria cultura cinese che si basa sul concetto filosofico di “yin” e “yang”, ossia la costante ricerca di equilibrio tra due forze che interagiscono tra loro creando l’intera realtà, rappresentata simbolicamente dai Cinque Elementi o Movimenti.
Gli esercizi sono caratterizzati da movimenti lenti e controllati, da una respirazione profonda e regolare. Anche la psiche, intrinsecamente legata alla salute del corpo e dei vari organi, viene beneficamente influenzata da questa pratica.
 
     Tra i Paesi presenti a L’Aja, citiamo Inghilterra, Francia, Macao, Singapore, Hong Kong, Sri Lanka, Belgio, Olanda, Giappone, Canada, Russia, Danimarca, Germania, Portogallo, Grecia, Estonia, San Marino.
I maestri e praticanti cinesi hanno avuto il ruolo di insegnanti, atleti fuori classifica (in forma di esibizione), e giudici di gara, attribuendo i punteggi alle esecuzioni dei numerosi partecipanti, iscritti nelle varie specialità.
 
     Ottimi i risultati della rappresentativa italiana, che ha base a Carpi, dove risiede il responsabile tecnico, il Gran Maestro di Wushu Kung-fu Xu Hao, mentre molti dei componenti risiedono tra Modena, Carpi, Mirandola, Reggio Emilia, Bologna e Verona.
     La nostra rappresentativa ha partecipato, con un gruppo di 13 praticanti, sia alle competizioni degli esercizi collettivi (con due formazioni di 6 atleti ciascuna), sia a quelle individuali, ottenendo 13 medaglie d’oro, 10 d’argento e 5 bronzi. Molto interessanti anche i punteggi (attribuiti in decimi, come nella ginnastica artistica). La formazione che ha vinto l’esercizio dei “Cinque Animali” (con 9  nazioni partecipanti) ha infatti ottenuto ben 9,17, e quella che ha vinto l’esercizio “Gli Otto Pezzi di Broccato” (10 nazioni) 9,11 - moltissimi anche i punteggi oltre il 9 dei nostri rappresentanti nelle gare individuali (Alice Roveda 9,13, Paolo Zaffelli 9,09 e 9,08, Sara Tecchio 9,06 e 9,06, Andrea Zanconato 9,01, ed altri).
 
    L’allenatore della formazione italiana e responsabile dell’Associazione, Xu Hao, è stato per molti anni Responsabile Tecnico della Nazionale Italiana FIWUK del CONI,
e tuttora insegna wushu kung-fu e tai chi chuan.
    Alcuni degli attuali componenti della squadra di Health Qi Gong sono stati suoi allievi anche per la loro precedente attività agonistica in queste Arti Marziali, e, oltre che dedicarsi attualmente a questa disciplina di salute, tuttora praticano e insegnano anche wushu kung-fu e tai chi chuan nelle rispettive città.

Questi i risultati nel dettaglio:
​​​​​​​
Due ori a squadre
Due ori per Sara Tecchio, Paolo Zaffelli e Davide Borellini.
Un oro e un argento per Claudia Dondi, Alice Roveda, Sara Benfenati, Andrea Zanconato, Marco Borellini.
Un argento e un bronzo per Manuela Palmieri, Patrizia Patuzzi Candrini, Lorenzo Azzolini ed Alberto Marchi.
Due bronzi per Elena Gozzi.